Istituto Comprensivo Don Milani Carbonia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Istituto Comprensivo Don Milani Carbonia

BANDO PER DOCENTE MADRELINGUA INGLESE SCUOLA DELL’INFANZIA

E-mail Stampa PDF

In allegato AVVISO PUBBLICO per il conferimento di incarico di DOCENTE MADRELINGUA INGLESE SCUOLA DELL’INFANZIA (IN ORARIO CURRICOLARE)

 

26/12/2016: PUBBLICAZIONE GRADUATORIA

Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Gennaio 2016 17:08
 

Settimana per la riduzione dei rifiuti

E-mail Stampa PDF

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2015

Si terrà dal 21 al 29 novembre 2015, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, la settima edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che avrà come tema la dematerializzazione, ovvero come “fare più con meno”. Lo annuncia il Comitato promotore nazionale (CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Utilitalia (già Federambiente), ANCI, Città metropolitana di Torino, Città metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA,  E.R.I.C.A. Soc. Coop., Eco dalle città).

La “Settimana” è nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, gli stakeholder e i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti delineate dall’Unione Europea e che gli Stati membri sono chiamati ad attuare.

Il crescente successo dell’iniziativa ha portato nel 2014 i 27 Paesi partecipanti a mettere in campo circa 12.000 azioni, di cui 5.643 solo in Italia (record europeo per il quarto anno consecutivo). Come sempre, anche per il 2015 l’obiettivo sarà coinvolgere il più possibile pubbliche amministrazioni, associazioni e organizzazioni no profit, scuole, università, imprese, associazioni di categoria e cittadini a proporre azioni volte a prevenire o ridurre i rifiuti a livello nazionale e locale.

Tema di quest’anno sarà la dematerializzazione, cioè la riduzione o l’eliminazione dell’uso di materiali nello svolgimento di una funzione, nell’erogazione di un servizio, e/o la sostituzione di un bene con un servizio. Un esempio è la digitalizzazione dei documenti e l’informatizzazione dei processi e delle comunicazioni (es. il pagamento di bollette online, l’acquisto di biglietti elettronici ecc.), ma anche la condivisione di uno stesso bene fra più persone con il conseguente passaggio dal possesso all’utilizzo (es. il car sharing). Alla dematerializzazione è indirettamente riconducibile anche il miglioramento dell’efficienza con cui si utilizzano le risorse materiali grazie, ad esempio, al riutilizzo di un bene, all’eliminazione o all’alleggerimento di un imballaggio ecc.

 

I Sigg. Docenti sono invitati a sensibilizzare gli alunni  a questa importante tematica, attraverso le opportune attività scelte nell'ambito dell'autonomia didattica.

 

Auguri!

E-mail Stampa PDF

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Dicembre 2015 21:50
 

Inizio lezioni Scuola dell'Infanzia

E-mail Stampa PDF

Plesso di Via Dalmazia lezioni del 14 settembre 2015

Gli alunni di 3 anni osserveranno il seguente orario: dalle ore 10:30 alle ore 12:30.

Gli alunni di 4 anni e 5 anni inizieranno le lezioni alle 8:30 e termineranno alle ore 12:30 ad eccezione delle classi delle docenti FERRARO/PARODO che osserveranno il seguente orario: 10:30 - 12:30.

Nei giorni successivi al 14 settembre della prima settimana e di quella seguente:

gli alunni di tre anni entreranno dalle ore 9:30 alle 12:30, l’orario di uscita sarà ancora flessibile e adattato gradualmente e individualmente;

gli alunni di quattro e cinque anni entreranno alle ore 8:30 e termineranno le lezioni alle ore 12:30.



Plesso di Via Lombardia lezioni del 14 settembre 2015

Gli alunni di 3 anni osserveranno il seguente orario: dalle ore 10:30 alle ore 12:30.

Gli alunni di 4 anni e 5 anni inizieranno le lezioni alle 8:30 e termineranno alle ore 12:30 ad eccezione delle classi delle docenti DE MURO/PUSCEDDU che osserveranno il seguente orario: 10:30 - 12:30.

Nei giorni successivi al 14 settembre della prima settimana e di quella seguente:

gli alunni di tre anni entreranno dalle ore 9:30 alle 12:30, l’orario di uscita sarà ancora flessibile e adattato gradualmente e individualmente;

gli alunni di quattro e cinque anni entreranno alle ore 8:30 e termineranno le lezioni alle ore 12:30.


Plesso di Barbusi lezioni del 14 settembre 2015

Gli alunni di 3/4/5 anni osserveranno il seguente orario: dalle ore 10:30 alle ore 12:30.

Nei giorni successivi al 14 settembre della prima  settimana e di quella seguente:

gli alunni di tre anni entreranno dalle ore 9,30 alle 12,30, l’orario di uscita sarà ancora flessibile e adattato gradualmente e individualmente:

gli alunni di quattro e cinque anni entreranno alle ore 8:30 e termineranno le lezioni alle ore 12:30.

Le docenti della Scuola d'Infanzia provvederanno a fornire ai genitori ulteriori informazioni sull'orario delle lezioni per i giorni successivi al primo giorno di lezione.

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Settembre 2015 18:31
 

Messaggio del Ministro dell'Istruzione

E-mail Stampa PDF

Attacchi di Parigi, lunedì 16 novembre momento di riflessione

I gravissimi fatti di Parigi rappresentano un attacco al cuore dell'Europa senza precedenti. Un attacco al quale dobbiamo subito dare una risposta, innanzitutto educativa e culturale. #PorteOuverte, Porta Aperta, è stata la parola d'ordine lanciata sui social network dai cittadini di Parigi subito dopo gli attacchi terroristici, per offrire un riparo a chi era in strada terrorizzato. Una reazione di grande civiltà e coraggio.

Porta Aperta deve essere anche la nostra risposta. Non possiamo restare indifferenti, paralizzati e chiuderci nelle nostre paure. Per questo, invito le scuole, le università, le istituzioni dell'Alta formazione artistica e musicale a dedicare, nella giornata di lunedì, un minuto di silenzio alle vittime della strage parigina e almeno un'ora alla riflessione sui fatti accaduti. Porte Aperte significa anche coinvolgere la cittadinanza, le famiglie.

Le nostre scuole, le nostre università, i nostri centri di ricerca sono il primo luogo dove l'orrore può essere sconfitto, a diversi livelli di consapevolezza, che resta l'antidoto più efficace di fronte alla violenza e a questa guerra senza frontiere e senza eserciti.
I nostri ragazzi hanno il diritto di sapere, di conoscere la storia, di capire da dove nasce ciò che stiamo vivendo in queste ore. Il nostro patrimonio di valori può essere difeso solo se le nuove generazioni sono aiutate ad uscire dall'indifferenza. Non possiamo cambiare 'canale' davanti a queste immagini di morte. Dobbiamo parlarne con i nostri studenti e aiutarli a capire che c'è e ci potrà sempre essere un principio di ricostruzione della nostra identità in cui credere e riconoscersi. E dobbiamo aiutarli a rifiutare, oggi più che mai, qualsiasi tentazione xenofoba o razzista. È già successo tante volte nella storia, siamo figli e nipoti di persone che hanno dato la vita per affermarlo. L'educazione è il primo spazio in cui riaffermare i nostri valori, le nostre radici, quindi la nostra libertà.
Grazie ragazzi, grazie insegnanti, professori e ricercatori per il vostro impegno e per la vostra testimonianza.

Firmato
Stefania Giannini

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Novembre 2015 17:00
 


Pagina 5 di 10

ACCEDI

Innovative Design

Scuola innovatrice

Chi è online

 16 visitatori online
Banner

CALENDARIO

febbraio 2016
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
29 

Sondaggi

Ti piace il nuovo sito?
 

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la sezione privacy.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser

EU Cookie Directive Module Information